Blog

La Migrazione al Cloud per le Aziende: le giuste domande e i punti fermi da ricordare

Pensare di cambiare il proprio metodo di lavoro e gli strumenti che usiamo quotidianamente può spaventare e confondere le idee, ma dai cambiamenti  e dalle giuste risposte possono sempre nascere nuove prospettive e opportunità interessanti.

E’ questo il caso del Cloud, una tecnologia che modifica la trasmissione e conservazione dei dati in modo rivoluzionario, abbandonando i vecchi retaggi analogici del passato e abbracciando una nuova idea di utilizzo del Pc e degli strumenti di lavoro. Sono già molte le aziende che hanno deciso di adottare una struttura cloud-based o servizi di questo tipo, tuttavia, anch’esse, così come altre realtà che si affacciano per la prima volta a questo nuovo mondo, si sono poste determinate domande in merito all’utilizzo del Cloud.

 

 

Innanzitutto, a prescindere della conoscenza più o meno profonda in materia, bisogna comprendere le ragioni di una migrazione al Cloud dell’azienda. Vantaggi come solidità, sicurezza e costi rappresentano certamente dei motivi importanti e che saremmo istintivamente portati a scegliere, ma è invece fondamentale avere già ben chiari i risultati futuri di business dell’azienda e come il cloud possa integrarsi al loro servizio, favorendo e non condizionando il processo.

Un altro punto fondamentale riguarda l’unità d’intenti verso la migrazione nei ruoli chiave dell’azienda: avere un approccio complessivamente positivo e condiviso all’interno dei vari ambienti di un’organizzazione agevola sicuramente l’adozione e integrazione di modelli di lavoro nuovi, ponendo i giusti semi per lo sviluppo di rapporti e collaborazioni proficue tra i collaboratori e la rete di infrastrutture già presenti.

Infine, per compiere il primo passo definitivo verso il cloud, bisogna capire qual è la propria posizione attuale: analizzando i propri carichi di lavoro e i modelli con cui vengono approcciati. In base a quest’analisi, che può essere commissionata a consulenti esterni per avere una visione più obiettiva, si può ottenere un punto di partenza chiaro da cui delineare la strategia futura per l’utilizzo del Cloud e dei servizi collegati, ragionando quindi sulle persone coinvolte, le dinamiche correlate e il contesto di svolgimento. 

A questo punto, delineata una strategia, l’organizzazione dei modelli di lavoro e i risultati a cui puntare, è possibile procedere ad una migrazione Cloud consapevole ed efficace, basata su solide fondamenta e orientata ad un percorso di crescita definito.