Blog

L’indicizzazione Google cambia per i dispositivi mobili

In questi ultimi giorni è stata ripresa da diversi giornali la notizia che, secondo alcuni dati, le ricerche Internet fatte da dispositivi mobili hanno superato quelle intraprese da desktop. Nel mese di ottobre, il 51,3% di tutte le visite web sono avvenute su dispositivi mobili, rispetto al 48,7% proveniente dai pc tradizionali.

indicizzazione-google

La domanda da porsi è: come migliorare l’indicizzazione Google soprattutto quando si parla di mobile? La maggior parte delle persone che fa una ricerca su Google la fa tramite un dispositivo mobile. Eppure i sistemi di ranking di Google si basano ancora sulla versione desktop del contenuto di una pagina per valutare la sua rilevanza per l’utente.

Questo può comportare delle discrepanze quando la pagina mobile ha meno contenuto rispetto a quella desktop perché gli algoritmi di Google Search non stanno valutando in quel momento la pagina effettiva che viene vista da una ricerca fatta da dispositivo mobile.

Indicizzazione Google prioritaria delle pagine mobile

Per rendere i risultati di ricerca più utili, Google ha iniziato alcune ricerche per rendere l’indice “mobile first”. Sebbene l’indice resterà lo stesso per i siti e le applicazioni, gli algoritmi daranno priorità ai contenuti della versione mobile di un sito per classificare le pagine.

Si tratta di un cambiamento importante per l’indicizzazione Google e sarà sperimentato inizialmente nei prossimi mesi su piccola scala prima di estenderlo a tutte le ricerche. Nel frattempo, Google segnala alcune raccomandazioni per rendere i siti adatti al nuovo tipo di indicizzazione:

  • nel caso di un sito che è stato verificato sulla Search Console solo nella versione desktop, allora è preferibile verificare anche la versione mobile;
  • se si sta creando una versione mobile del proprio sito, bisogna tenere a mente le indicazioni date per realizzare un sito mobile friendly, per renderlo davvero funzionale per i dispositivi mobili e quindi facilmente indicizzabile da Google;
  • non si renderà necessario modificare i link già presenti sui siti, perché saranno ancora presi in considerazione da Google per offrire i risultati di ricerca più rilevanti per gli utenti.

Il mobile è ormai un trend inarrestabile e va seguito. Siete al passo con i tempi? Avete già intrapreso tutte le iniziative per rendere il vostro sito e la vostra azienda mobile-friendly? Se hai bisogno di aiuto, chiamaci, anche solo per una consulenza.