Blog

Google Search Image, l’Evoluzione di Google Immagini

Siamo ormai abituati a fare ricerche online impostando una o più keyword all’interno della texbox di ricerca di Google, ormai passata alla storia per la sua semplicità e rapidità di funzionamento.

 

 

Forse non è ancora noto a tutti che, per ricercare la fonte di un’immagine, è possibile dare in pasto a Google Images una foto e avere come risultato tutte le immagini che sono uguali o si avvicinano per forma o colore a quella caricata.

Google Search Image

 

Non si può negare la forza di questo strumento che lascia quasi sbigottiti gli utenti.

 

Se provate così ad aggiungere un logo di una marca, avete come risultato l’elenco delle immagini trovate all’interno dell’immenso database di Google.

 

Noi ci abbiamo provato, inserendo SleepInTheCity, un noto marchio di prenotazione di Hotel, e il risultato è impeccabile.

 

Ma provate a pensare se al posto di un logo di un brand famoso provate a inserire una foto di vostra moglie/marito, potreste avere brutte sorprese e la nuova funzione di Google Immagini vi sarebbe un po’ indigesta!

 

Quindi, fate attenzione alle immagini che caricate online!

 

Happy Googling!