Blog

Google Cloud Platform per il business: cosa fa e a cosa serve

Cosa fa e a che cosa serve la Google Cloud Platform per il business? Dipende dalle diverse esigenze delle imprese. I modi in cui la Google Cloud Platform può aiutare le aziende sono molteplici e possono incidere sull’organizzazione, sulla produzione e sul modo di lavorare.

La Cloud Platform è altamente scalabile e affidabile ed offre diverse soluzioni: per la gestione dei carichi di lavoro (Compute Engine), per lo sviluppo di applicazioni (App Engine), per il salvataggio e la gestione dei dati nel cloud (Cloud Storage), per l’analisi di grandi volumi di dati (BigQuery) e molto altro.

Di recente, sono state introdotte anche alcune novità che riguardano miglioramenti nell’infrastruttura e i temi della sicurezza, della tutela dei dati e della compliance, argomenti che preoccupano molto le aziende quando si parla di cloud.

In che modo la Google Cloud Platform per il business può trasformare il lavoro delle aziende

Secondo quanto riportato sul blog ufficiale di Google Cloud ci sono molte aziende che hanno incrementato la produttività e ottimizzato il modo di lavorare grazie alla Google Cloud Platform.

Vediamo qualche esempio pratico:

  • una famosa catena di negozi in franchising giapponese ha adottato i servizi professionali di Google per trasformare il suo modo di lavorare e costruire un modello di vendita al dettaglio per il futuro. Grazie al machine learning e all’analisi dei big data sarà possibile sviluppare nuove modalità di gestione dell’archivio, mentre l’introduzione di G Suite favorirà una cultura più collaborativa e innovativa;
  • c’è poi il caso di un importante produttore di maionese, sempre in Giappone, che ha introdotto il Cloud Machine Learning Engine e TensorFlow per identificare le materie prime alimentari difettose e non adeguate per la produzione; un’attività che prima veniva svolta dall’uomo e che richiedeva un grande sforzo da parte della linea di produzione;
  • chiudiamo infine con una divisione del gruppo Sony che sviluppa e gestisce servizi cloud e applicazioni per le società del gruppo Sony. È passata da Hive/Hadoop a BigQuery e ha creato una piattaforma di analisi dei dati basata su BigQuery, chiamata Private Data Management Platform. Ciò non solo riduce i costi di preparazione e di manutenzione dei dati, ma consente anche a un’ampia gamma di dipendenti – dagli esperti di dati a coloro che conoscono solo SQL – di condurre analisi efficaci dei dati, che a sua volta hanno reso il business più produttivo che mai.

Tutte le soluzioni cloud di Google si basano su data center sicuri e ad alta efficienza. E questo è un altro dei motivi che ha spinto tante aziende ad affidarsi alla Google Cloud Platform per il business.