Blog

Tutte le novità annunciate durante Google Cloud Next 2017

Si è appena concluso Google Cloud Next 2017, l’incontro annuale di Google dedicato a tutte le novità cloud di Google al quale hanno partecipato clienti, partner, sviluppatori, analisti, stampa. È stato anche il primo evento che ha visto riunite tutte le soluzioni cloud da G Suite alla GCP, da Chrome a Mappe a Education.

Gli annunci fatti durante questa settimana sono stati ben 100 e hanno riguardato le novità per il prossimo anno. Ne abbiamo selezionato per voi solo alcuni che possiamo racchiudere in 3 macro aree:

  • Acquisizioni
  • Collaboration e Produttività
  • Sicurezza

Google Cloud Next 2017: cosa c’è di nuovo

Le ultime due acquisizioni in termini di tempo sono quelle di Kaggle, una delle più grandi comunità al mondo di esperti di machine learning, e di AppBridge, società canadese che si occupa della migrazione dei dati da server on premise a Google Drive e G Suite, facilitando la migrazione verso il cloud.

Le novità riguardanti gli strumenti di collaborazione e produttività si aggiungono alle 300 e più funzionalità ed aggiornamenti che Google ha lanciato fino ad oggi:

  • Team Drive, già disponibile per i clienti G Suite Business, Education ed Enterprise, aiuta i team di lavoro a gestire in maniera sicura e più semplice le autorizzazioni, gli accessi e la proprietà dei file all’interno del Drive aziendale.
  • Drive File Stream è il modo per trasmettere rapidamente i file dal cloud al proprio computer e i documenti aziendali sono accessibili direttamente sul proprio pc, anche se non si dispone di molto spazio su disco rigido.
  • Google Vault per Drive, anche questo disponibile per i clienti G Suite Business, Education ed Enterprise, consente agli amministratori di gestire e proteggere tutti i file,  impostando le regole di conservazione dei file e cancellando automaticamente solo ciò che è necessario eliminare.
  • Quick Access in Team Drive, basato sull’intelligenza artificiale di Google, mette in primo piano le informazioni di cui hanno bisogno gli utenti nel momento in cui ne hanno bisogno all’interno di Google Drive.
  • Hangouts Meet permette di organizzare videoconferenze su Hangouts coinvolgendo fino a 30 partecipanti senza la necessità di account, plugin o download.
  • Hangouts Chat è un servizio di messaggistica istantanea sviluppato proprio per l’utenza business, integrato con Google Drive, Google Docs e applicazioni di terze parti.
  • Add-on per Gmail per eseguire diverse operazioni direttamente in Gmail senza dover passare ad altre applicazioni e velocizzare così il proprio lavoro.

Sul fronte della sicurezza, Google ha lanciato nuove funzionalità per G Suite e per la Cloud Platform:

  • Identity-Aware Proxy (IAP) per la GCP, ancora in versione beta, che consente un accesso alle applicazioni ancora più sicuro, da qualsiasi posto, con restrizioni regolamentate sulla base dell’utente, dell’identità o del gruppo.
  • Data Loss Prevention (DLP) per la GCP, anche questa in versione beta, che permette la scansione di oltre 40 tipi diversi di dati sensibili e si aggiunge a quelle già presenti in Gmail e Drive.
  • Key Management Service (KMS) per la GCP, per generare, utilizzare, ruotare e distruggere le chiavi di crittografia simmetrica.
  • Security Key Enforcement (SKE) per GCP che consente di richiedere chiavi di sicurezza per l’autenticazione a due fattori, per garantire una maggiore sicurezza ogni qual volta si accede alla piattaforma.
  • Vault per Google Drive, la soluzione di eDiscovery e archiviazione per G Suite. Vault per Drive supporta tutti i contenuti presenti su Drive, inclusi i file di Team Drive.

In un post pubblicato sul blog ufficiale di Google è possibile trovare tutte le altre novità presentate a Google Cloud Next 2017.