Blog

Google AppSheet: Le tue idee in un’App, senza scrivere codice

 

Google AppSheet è una piattaforma di sviluppo “no-code” appartenente all’ecosistema di Google Workspace e che permette a chiunque di creare applicazioni mobili, web e tablet personalizzate senza dover necessariamente avere conoscenze di programmazione e scrittura di codice. 

Di recente, all’incirca a metà mese di Febbraio, Google ha deciso di rilasciare una versione definita “Core” in modo integrato all’interno di tutte le licenze Business in uso alla propria utenza, ampliando il ventaglio di possibilità che Workspace già di per sé è in grado di offrire ed espandendo così gli strumenti disponibili.

Un aumento considerevole del bacino d’utenza quindi, che merita un approfondimento dedicato della piattaforma così da ampliarne la  sua conoscenza alla nuova platea di persone che si trovano ad entrare in contatto con questo strumento magari per la prima volta.

Cosa è possibile realizzare quindi, con  Google AppSheet?

Grazie a questo applicativo, gli utenti possono creare una vasta gamma di applicazioni versatili, ad esempio per supportare l’automatizzazione dei processi aziendali, migliorare la produttività o persino la collaborazione dei team di lavoro. 

Vediamo alcuni possibili casi d’utilizzo:

Creazione di App dedicate alla gestione dei dati

Utilizzando la piattaforma di Google, è possibile favorire le diverse fasi del processo di gestione dati, suddiviso in raccolta, modifica e analisi; passaggi questi, dove è richiesto il confronto con diversi tipi di sorgente, come fogli di calcolo, database e file CSV.

Creazione di App dedicate alla gestione dei processi

Appsheet permette alle aziende di  automatizzare i propri processi, contribuendo ad alleggerire i carichi di lavoro eseguibili in modo “meccanico” come l’approvazione delle richieste, la gestione delle attività e la manutenzione preventiva.

ontribuendo così sul piano comunicativo e dei processi burocratici, Appsheet è in grado di favorire comunque anche la creazione di applicazioni utili nella gestione  del  flusso comunicativo pratico tra collaboratori e team, per la trasmissione e condivisione di informazioni operative, utili alla gestione dei progetti

Quali altre caratteristiche rendono AppSheet un’opzione performante?

Beneficiando di un’Interfaccia intuitiva, AppSheet è innanzitutto facile da usare e consente di creare app con pochi drag-and-drop (selezione e impostazione predefinite sulla base di gesti immediati, comprensibili e a “blocchi”) senza, come già detto, la necessità di conoscenze pregresse in materia di sviluppo e scrittura di codice. 

La tipologia di utilizzo della piattaforma in fase di elaborazione garantisce oltre che un’elevata praticità, anche una profonda personalizzazione dei contenuti che si vuole inserire e di conseguenza, anche del risultato finale ottenibile.

Ovviamente come tutto ciò che concerne il mondo Google Workspace, anche Appsheet può fare affidamento sull’integrazione verticale diretta che le app della suite di collaboration hanno le une sulle altre, beneficiando quindi anche dell’infrastruttura Cloud su cui poggia tutto l’insieme.

Proprio in vista di questo rilascio diffuso a tutte le utenze Google Workspace Business (appena avvenuto), l’Azienda americana ha voluto rilasciare una nuova serie di aggiornamenti dedicati alla piattaforma, anche per facilitarne i primi utilizzi alla nuova voluminosa utenza. 

Tra questi un’ottimizzazione superiore dell’interfaccia per l’editor creativo, e visto il recente rilascio della nuova AI, Gemini, anche un supporto in background tramite funzionalità basate su intelligenza artificiale in grado di contribuire all’automazione ed all’efficacia dei processi. 

Sono molte quindi gli aspetti da esplorare relativi a Google Appsheet, dove, oltre all’utilizzo più classico, vi è anche un ampio margine creativo, dove le aziende possono intervenire liberamente per strutturare le proprie idee personalizzate: non resta altro dunque che iniziare subito a creare nuove app funzionali ed interessanti, scoprendo direttamente di persona come la piattaforma di low-coding di Google può aiutare Te e la tua azienda a migliorare la propria produttività ed i propri processi gestionali ed operativi.