Blog

Che cos’è la Digital Transformation e come può aiutare il tuo business a crescere

La trasformazione digitale è un tema di estrema attualità e che sta caratterizzando il recente periodo con numerosi studi e riflessioni in merito alle opportunità che un cambiamento simile genera nel panorama professionale, portandosi in dote molte novità e vantaggi.

Partendo da una definizione più accademica, la Digital Transformation riassume sotto il proprio ombrello diverse tipologie di cambiamenti tecnologici, culturali, organizzativi e sociali, connessi principalmente a delle applicazioni o strumenti declinabili in diversi ambiti della società umana.

Oltre alla semplice adozione di nuove tecnologie, infatti, orientarsi verso questo tipo di percorso permette di effettuare anche un upgrade generale alla propria produttività, creatività e risorse tecniche, creando nuove connessioni elaborate tra persone, luoghi e cose.

Rivoluzionare i metodi, i processi e in parte l’identità delle organizzazioni mira a portare un incremento del valore e, attraverso l’implementazione continua di tecnologie e l’acquisizione di possibili vantaggi competitivi, si migliora l’esperienza digitale e tecnologica del cliente ottimizzando anche i costi.

 

Le trasformazioni non sono tutte uguali: 

Differenze fondamentali tra Trasformazione Digitale e Aziendale

La Trasformazione Digitale, può venir generalizzata o distorta considerandola un’opzione generica di ristrutturazione del proprio business.

Per distinguerla ad esempio dalle trasformazioni aziendali più ordinarie, bisogna considerare innanzitutto il tempo: a differenza dei normali cambiamenti, il processo di digitalizzazione va programmato sul lungo termine e ricordarsi che ruota attorno ad alcuni fattori specifici.

Si caratterizza in particolar modo per la necessità di un aggiornamento costante, dovuto al filo che la collega con la tecnologia e l’esigenza di un suo costante rinnovo.

Tra i nuovi fattori che determinano questo continuo ricircolo, merita sicuramente una menzione l’AI e l’influenza verticale che esercita a più livelli sullo sviluppo tecnologico e digitale a livello di strumenti e software.

In particolare l’IA generativa rivoluziona il modo in cui le aziende operano, offrendo opportunità significative nella generazione di contenuti e nella scoperta di opportunità ignote.

Tuttavia, l’adozione di queste tecnologie dovrebbe essere guidata da una chiara comprensione degli obiettivi aziendali, una conoscenza abbastanza approfondita dello strumento e una costante revisione delle road map di trasformazione digitale.

Alcuni punti chiave su cui costruire la propria trasformazione:

Focalizzandosi su settori specifici che generano valore significativo, è possibile procedere strutturando una strategia chiara per le esigenze aziendali.

Un primo punto fondamentale rappresenta la costruzione di una squadra interna di talenti connessi al mondo digitale, che nel presente ed in prospettiva futura contribuiranno a tracciare la via per il successo.

Ad essi va accompagnata l’adozione di un Modello operativo scalabile, che definisca il contesto aziendale e come questo si modifichi progressivamente con l’implementazione di tecnologie e del digitale.

Impiegare una distribuzione delle aree tecnologiche permette ai team di suddividere l’ambiente di lavoro e le fasi in modo indipendente e di coniugare poi i diversi risultati in una soluzione unica.

Misurare il Successo: Oltre ai KPI Finanziari

In definitiva, monitorare e misurare correttamente i risultati è fondamentale per il successo e la supervisione della trasformazione digitale. Gli indicatori chiave di performance (KPI) includono la creazione di valore, la salute psicofisica del team e il progresso della gestione del cambiamento.

La trasformazione digitale è infatti un lungo viaggio di modifiche, riflessioni e continui spunti  per rinnovarsi e cambiare in meglio, alimentando risultati e successi.

Una risorsa vincente, dove il suo impiego deve essere guidato da una visione chiara e da obiettivi altrettanto definiti, con una leadership forte e una auto-valutazione continua, che possa permettere alle organizzazioni di proseguire positivamente il proprio percorso verso un futuro di opportunità e rinnovamento.