Blog

Utilizzo dell’Autenticazione a Due Fattori per proteggere il proprio sito

La prudenza non è mai troppa quando si parla di sicurezza informatica. La quasi totalità delle informazioni sensibili di un’azienda è archiviata on line ed è importante riuscire a proteggere questi dati da possibili attacchi o violazioni.

autenticazione a due fattori

Se un tempo era sufficiente avere una forte password per proteggere il proprio account on line, oggi le credenziali rubate sono uno dei mezzi più usati per compromettere i siti web ed anche i siti più affidabili possono diventare oggetto di hacking mettendo a rischio i vostri dati personali.

Autenticazione a Due Fattori

Fortunatamente, la ricerca nel campo della sicurezza non si ferma mai e porta a realizzare sistemi sempre più sofisticati per la protezione delle informazioni. Uno di questi è l’autenticazione a due fattori che richiede un’ulteriore fonte di verifica, oltre alla password, per accedere al proprio account.

Un esempio di autenticazione a due fattori è quando viene richiesto l’inserimento di un codice inviato sul cellulare per accedere ad un sito o un social network o anche quando si utilizza un token per entrare nel conto on line.

In caso di furto della password, la sicurezza è garantita con l’autenticazione a due fattori ed è quindi preferibile attivare questo sistema di sicurezza anche sul proprio account. Un account compromesso può causare la perdita di dati personali molto importanti o incidere negativamente sulla reputazione di un sito.

Autenticazione a due fattori di Google

Per tutti i suoi account Google prevede la Verifica in due passaggi, presente anche per i domini Google Apps, e si può usare il proprio cellulare, un token o ancora l’applicazione Google Authenticator.

E se il vostro provider, il CMS o la piattaforma che utilizzate per il vostro sito non offre l’autenticazione a due fattori è possibile richiedere il supporto di Google per attivare questo sistema di sicurezza e proteggere il proprio sito da possibili furti di informazioni.