Blog

Accesso Offline Automatico per Chrome sul Web

Quando si lavora nel browser di Chrome, gli utenti che utilizzano gli editor di Google Docs con l’accesso offline abilitato possono poi lavorare sui file anche quando non sono collegati a Internet. I file vengono sincronizzati in modo che possano essere visualizzati e modificati offline, consentendo di continuare a lavorare indipendentemente dalla propria connessione Internet.

abilitare-accesso-offline-google-drive[4]



Impostare manualmente l’accesso offline può essere scomodo, perché bisogna:

  1. Aprire Google Drive quando si è connessi, così che la sincronizzazione possa partire in automatico.
  2. Controllare, in basso a destra dello schermo, quanti documenti sono stati sincronizzati. Si ricorda che è necessario almeno un documento salvato memorizzato in Google Drive per l’utilizzo offline.
  3. Una volta finita la sincronizzazione sarà possibile accedere ai documenti offline. Ogni modifica apportata ai documenti verrà poi sincronizzata quando si ritorna online.

Per ovviare a tutto questo procedimento, Google ha previsto la possibilità di accedere a Chrome sul web e utilizzare Drive, Documenti, Fogli di Calcolo e Presentazioni con l’accesso offline attivato automaticamente. Questo già succede per Chrome OS, dove non cambierà nulla.

Gli amministratori di Google Apps possono ancora abilitare o disabilitare centralmente l’accesso offline per il loro dominio nella console di amministrazione. Le impostazioni esistenti per l’accesso offline a livello di dominio, non saranno modificati da questo lancio.

Si ricorda agli utenti delle Google Apps di non entrare in Chrome con i loro account Google su computer non aziendali o che non vengono generalmente utilizzati per lavorare per evitare una sincronizzazione dei file non intenzionale.